English French German Italian

Visite agli articoli
188263

Abbiamo 35 visitatori e nessun utente online

2014 06 05 22 conferenza Breganzona 1Il commento al dibattito interreligioso e interculturale dell’Associazione “Forum Svizzero per il Dialogo interreligioso e interculturale” su “L’uomo di oggi tra stress e spiritualità: buddisti, baha’i e cristiani a confronto".

Cari amici e conoscenti, cerco di scrivere un commento – non un riassunto – della serata di ieri sera. Relazioni, interventi, risposte interessanti.

La parte più difficile l’aveva chiaramente la buddista l’avv. Enrica Pesciallo, presidente dell’Istituto Kalachakra a Breganzona,essendo la filosofia/religione buddista di gran lunga la più lontana dalla nostra cultura occidentale.

Presentato a Lugano il Forum svizzero per il dialogo interreligioso e interculturale

Favorire il dialogo e la conoscenza reciproca tra credenti di varie religioni, tra credenti e non credenti e con la società: è quanto si prefigge l’Associazione Forum svizzero per il dialogo interreligioso e interculturale, una piattaforma sorta alcuni mesi fa in Ticino e presentata lunedì a Lugano.

Come ha indicato il presidente dell’Associazione Giuseppe La Torre, pastore della Chiesa evangelica riformata nel Ticino, il nuovo Forum non nasce dal nulla, ma dalle ceneri del Fodint, il Forum di dialogo interreligioso sorto nel 2008. Mentre il Fodint era stato costituito sotto l’egida della città di Lugano e vi potevano aderire le comunità religiose in quanto tali, il Forum per il dialogo interreligioso e interculturale è totalmente libero e possono diventarne socie tutte le persone fisiche e giuridiche che ne condividono gli obiettivi.

giovaniUN GRUPPO INTERRELIGIOSO DI GIOVANI?

22 maggio si è verificato un evento davvero storico! Per la prima volta dopo anni, un gruppo di ragazzi cristiani ed un gruppo di giovani musulmani si sono incontrati in moschea per conoscersi, per interagire, per ascoltarsi, per comunicare. Inizialmente senza grandi obiettivi, anche se già è un grande passo quello di trovarsi, di essere interessati ad un dialogo interreligioso. Infatti si sono trovati degli studenti del liceo di Savosa, cristiani, già piuttosto sensibili al dialogo, ed alcuni ragazzi musulmani provenienti dalla zona e di varia estrazione sociale (chi studia e chi lavora), anch'essi sensibili e desiderosi di esprimersi e conoscere altre fedi.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen

AVVISO: I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. I nostri sono solo cookie tecnici, ovvero quelli in grado di registrare informazioni per non costringerci a digitarle ogni volta che visitiamo il sito.